Libertà

Caddi come corpo morto

Inviato da Leo Essen il Dom, 10/05/2020 - 00:28

L’amata libertà del liberismo è quella del libero mercato, e dice che ogni singolo, se lasciato libero, troverà da sé la soluzione ottimale, e questa soluzione andrà bene per lui e per tutti gli altri. La sacrosanta libertà del mercato (dei romantici e di Agamben) è questa cosa qui. Poi c’è la libertà del funzionario organico, non necessariamente di partito, che è convinto che la collettività funzioni come un organismo, le cui membra sono gli individui, e che per andare avanti bisogna coordinare il movimento di una gamba con quello dell’altra.