Universalità astratta

La vita umana è sempre linguaggio, senso, a meno di non voler rinunciare alla propria peculiarità e ritornare vita animale, in cui la singolarità che essa crede di raggiungere si perde immediatamente nell’universalità, però nell’universalità astratta. L’essere immediato si rovescia altrettanto immediatamente nel nulla.