MONEY TALKS

Inviato da Eugenio Lince il Mar, 03/07/2018 - 13:33

Ogni volta che si affronta la questione del denaro, da qualsiasi angolazione si cerchi di coglierla, si percepisce una sorta di vuoto nella propria mente, una forma di inibizione che rischia di consegnare le proprie ricerche e la propria curiosità scientifica alla rassegnazione o alla sensazione di perdersi nell’oggetto di studio. La circolarità che il denaro costituisce con la vita è così ampia e perfetta che non si riesce a trovare il punto da dove cominciare, qualsiasi anello della catena potrebbe essere il punto di partenza.

Eugenio Donnici: Against the day

Inviato da Leo Essen il Mar, 03/07/2018 - 11:44

Rimanere paralizzati, incapaci di alzarsi dal letto, schiacciati dalla vergogna. Oppure lasciarsi catturare dall'avversario, come nel bel libro di Carrère, e indossare l'abito che sarebbe stato il nostro, sole se le cose fossero andate per il verso giusto. Oppure cominciare a chiedere, a interrogare, a questionare, a imparare che le domande sono ganci ai quali appendiamo le nostre angosce.
È così che abbiamo trascorso gli ultimi trent'anni, a porci le domande giuste, quelle che allungano l'agonia del giorno, quelle che garantiscono la continuità del quotidiano.